Gas e energia: l’autolettura


Saper leggere (e comunicare tempestivamente al proprio gestore) i consumi di gas e luce è efficiente e conveniente: così si paga solo quello che si utilizza, senza sprechi e senza costi aggiuntivi.


Gas, energia e autolettura: vi siete mai chiesti perché è importante calcolare con precisione i propri consumi? Saper leggere (e quindi comunicare tempestivamente al proprio gestore) i consumi di gas e luce è efficiente e conveniente: così si paga solo quello che si utilizza, senza rischio di costi aggiuntivi.

Gas, energia e autolettura sono le tre parole chiave per permettere il massimo risparmio e ottenere il calcolo della spesa sulla base dei consumi reali di gas e della luce e non sulla stima dei consumi.

L’Aeegsi (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico) ha inoltre stabilito che l’autolettura è valida ai fini della fatturazione, a meno di discrepanze statistiche tra i dati comunicati e i consumi storici del cliente.

Bisogna inoltre ricordare che l’Aeegsi ha stabilito con delibera 117/15 che è possibile effettuare l’autolettura una sola volta al mese.


GAS, ENERGIA E AUTOLETTURA: PERCHÉ È IMPORTANTE


Gas, energia e autolettura non sono più una questione per soli tecnici: i nuovi contatori digitali funzionano esattamente come quelli di vecchia generazione. La differenza è nella semplicità di utilizzo, visto che i consumi vengono registrati ed indicati in un display di semplice lettura.

Lo stesso piccolo schermo permette inoltre di visualizzare una serie di informazioni utili per il cliente come il codice PDR, lo stato della valvola, la data della chiusura del periodo precedente, la portata massima ed eventuali problemi dell’impianto.

Il contatore del gas si trova spesso all’esterno dell’abitazione, sia in caso di appartamento condominiale che di casa indipendente. Quello della luce può trovarsi sia all’interno dell’abitazione o, nel caso di un complesso, all’interno di un apposito vano condominiale in cui il proprio contatore sarà contrassegnato da un codice specifico, solitamente corrispondente al numero dell’interno della propria abitazione.