DEFINIZIONE
Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale.

 


Che cos'è il GRTN

L'acronimo GRTN è usato per indicare il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale , tuttavia il 1º novembre 2005 la società ha cambiato denominazione quando è stato effettuato il trasferimento dell'attività a Terna SPA. Al giorno d'oggi l'azienda ha assunto il nome GSE, cioè Gestore dei servizi energetici. Si tratta di una società per azioni che svolge numerosi compiti nel settore energetico di natura pubblicistica ed è interamente controllata dal Ministero dell'economia e delle finanze. Proprio per questo motivo le attività devono essere eseguite in conformità con gli indirizzi messi a punto dal Ministero dello sviluppo economico sia dal punto di vista strategico che da quello operativo. In particolare, GRTN si occupava, anche se in misura limitata, dell'incentivazione e della promozione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Tuttavia, con il passaggio a Terma SPA e il cambio di denominazione, questa attività è stata notevolmente incrementata fino a rappresentare il compito principale della società.

Le differenze tra GRTN e GSE

A differenza di quanto accadeva in passato GSE può erogare incentivi economici per favorire il passaggio alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e promuovere l'efficienza energetica. Di conseguenza oggi la società svolge un ruolo fondamentale per promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia. Invece il Gestore della rete di trasmissione nazionale (GRTN) si occupava della gestione unificata della rete di Trasmissione Nazionale, oltre alle attività di trasmissione e di dispacciamento dell'energia elettrica. La società è stata costituita nel 1999 per effetto del Decreto Bersani, il decreto che ha portato a liberalizzare in Italia il settore dell'energia elettrica. Invece il GSE al giorno d'oggi svolge modalità di promozione e informazione riguardo la cultura dell'energia sostenibile e compatibile. In secondo luogo, risulta essere anche l'operatore che attua i meccanismi per promuovere l'efficienza energetica e una maggiore attenzione all'ambiente.

L'acquisizione da parte di Terna SPA

La trasmissione e la distribuzione dell'energia elettrica è stata affidata nel 2005 a Terna - Rete Elettrica Nazionale SPA. L'operatore ha sostituito GRTN per la gestione la Rete di Trasmissione Nazionale, la rete ad alta e altissima tensione estesa per 72.900 chilometri su tutto il territorio nazionale. Proprio le dimensioni di questa rete rende Terna SPA (e prima GRTN) il primo operatore indipendente per chilometri di linee gestite nell'intera Europa. Anche Terna è nata, propria come GRTN, nel 1999 a seguito del Decreto Bersani per la liberalizzazione del settore dell'energia elettrica. La partecipazione dell'ENEL è passata dal controllo della società a una presenza residua decisamente contratta. Nel novembre 2005 il DPCM dell'11 maggio 2004 ha portato Terna ad acquisire il ramo di azienda del GRTN relativo alla gestione delle infrastrutture di rete. In particolare sono passati a Terna SPA: - 72.900 chilometri di linee elettriche; - un Centro Nazionale di Controllo; - 25 linee di interconnessione con l'estero; - 871 stazioni di trasformazione e smistamento; - 3 CCT (Centri di Controllo e Teleconduzione);  - 8 CR (Centri di Ripartizione). Al giorno d'oggi l'azionista di maggioranza relativa di Terna risulta essere la Cassa Depositi e Prestiti e sono controllate dalla società: - AU. Garantisce per legge alle piccole imprese e alle famiglie la fornitura di energia elettrica in modo sicuro, efficiente, economico e continuo; - GME, per la gestione della borsa elettrica; - RSA, demandata all'attività di ricerca nel settore elettro-energetico.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 25 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.