DEFINIZIONE
È la capacità di trasporto non conferita.
 



La capacità di trasporto disponibile (o, in breve, capacità disponibile) indica la porzione di volume del flusso energetico presente all'interno della rete di distribuzione che non viene conferita all'esito del passaggio dei punti di entrata o di uscita della rete nazionale.

La struttura della rete nazionale di trasporto gas

Le infrastrutture attraverso cui avviene la distribuzione della materia prima prevedono dei punti di entrata e di uscita: la maggior parte di questi, peraltro, presenta interconnessioni con infrastrutture estere, elemento che permette l'importazione e (meno frequentemente) l'esportazione del gas verso i paesi stranieri. In particolare, i punti di entrata che presentano interconnessioni con l'estero sono situati a Gela, Mazara del Vallo, Tarvisio, Gorizia e Passo Gries. Viceversa, sono punti di riconsegna quelli posti all'interno delle diverse reti regionali: si tratta dei punti di arrivo che permettono la comunicazione sulla rete tra il distributore e i centri di utenza principali (impianti di stoccaggio, aziende, utenze domestiche, e così via). Entrambi i punti risultano coinvolti all'interno del servizio di dispacciamento, permettendo il collegamento tra i centri di produzione della materia prima (o l'impianto estero di importazione), la rete di distribuzione e i singoli utenti che usufruiscono del servizio.

Cos'è la capacità di trasporto?

Quanto premesso consente di specificare più efficacemente in cosa consiste la capacità di trasporto disponibile. A seconda delle caratteristiche dell'infrastruttura di trasporto e della capienza dei punti di entrata e di riconsegna, l'impianto può permettere in sicurezza il passaggio di quantitativi in volume predefiniti di materia prima. Se questa è la capacità di trasporto, si definisce capacità disponibile la porzione in volume che non viene consumata: in altri termini, il quantitativo di gas massimo che può essere erogato sulla base dei livelli permessi dall'impianto, non raggiunto per quella porzione che non viene conferita. Per fare un esempio, se si ammette che la rete di collegamento in entrata a Gorizia può assolvere un fabbisogno 100, dei quali solo 80 vengono conferiti fino ai punti di riconsegna, la capacità disponibile sarà pari a 20.

Come viene calcolata la capacità disponibile?

Se l'entità della capacità di trasporto disponibile è pari al differenziale tra capacità di trasporto massima e carico in volume effettivamente trasportato sull'impianto, è altrettanto vero che l'ammontare della stessa è oggetto di specifica regolamentazione e monitoraggio da parte degli enti distributori coinvolti: in particolare, è l'Autorità per l'energia (ARERA) ad operare la parametrazione delle capacità degli impianti sulla base degli scenari di fabbisogno, coerenti sia con le prestazioni della rete di trasporto, sia con i dati statistici relativi ai consumi medi su una determinata porzione territoriale o dell'intero fabbisogno nazionale.

I corrispettivi di utilizzo della capacità di trasporto

Il calcolo della capacità disponibile ha una funzione eminentemente pratica: esso mira ad evidenziare il potenziale massimo della singola porzione di rete esaminata, al fine di individuare correttamente le capacità di carico e scarico, i limiti massimi di utilizzo e il confronto con quelli effettivi. Ciò permette di individuare con esattezza sia il potenziale livello di sicurezza degli impianti che gli oneri di gestione e manutenzione degli stessi. Peraltro, coloro che usufruiscono della distribuzione all'interno della rete sono tenuti al versamento dei cd. oneri di congestione (detti anche CCT, sigla che identifica il corrispettivo di utilizzo della capacità di trasporto): l'ammontare di questo canone viene definito periodicamente dall'Autorità in una delibera che tiene conto della regolazione dei rapporti esistenti tra utente del dispacciamento e società di distribuzione (per l'Italia, si tratta dell'ente Terna).

Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, facile.it, segugio.it, luce-gas.it, wikipedia.it, comparasemplice.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 20 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.