PDR: cos'è, dove si trova e a cosa serve

Risparmia ora



Mai sentito parlare del PDR? E' una delle questioni più note degli ultimi tempi per quanto concerne la fruizione del mercato del gas. In particolare il codice PDR è particolarmente utile per effettuare tutte le operazioni di fornitura del gas. Si tratta di una specie di codice fiscale del mercato del gas. Il PDR è l'abbreviazione di Punto di Riconsegna del gas ed è un codice numerico utile per identificare l'utenza del gas. Questo tipo di codice è unico ed esclusivo e corrisponde all'esatta posizione geografica del contatore del gas di una persona. Questo è il punto nel quale il gas viene prelevato dal cliente e consegnato dal fornitore di gas. Il codice PDR è composto da ben 14 numeri e viene richiesto prevalentemente dal fornitore del gas per effettuare una qualsiasi operazione. Ovviamente è un codice che viene assegnato direttamente dal distributore dopo l'allacciamento del gas con l'installazione del contatore. Quattro cifre del codice identificano l'azienda di distribuzione del gas, mentre le altre 10 sono il codice dell'utente. Per esempio, il codice dell'azienda può essere 0088, come nel caso di ItalGas. Cambiando fornitore il codice PDR non viene sostituito, né modificato in alcun modo. Si mantiene il codice PDR precedentemente assegnato. Inoltre bisogna sapere che il gas stesso non cambia se si passa da un fornitore a quello successivo, né se si effettua il subentro in bolletta. 
 

Codice PDR e codice cliente
 

Non bisogna confondere il codice PDR con il codice cliente, presente nel database del fornitore. Cambiando fornitore il codice PDR resta lo stesso, ma il codice cliente o il numero cliente cambia. Il codice PDR viene utilizzato per attivare il contatore, richiedere servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria, cambiare i dati oppure richiedere dei bonus sociali sulla bolletta. In genere il codice PDR viene associato ad alcuni altri dati, tra cui l'indirizzo dell'abitazione, la lettura del contatore, ma anche i dati anagrafici di colui a chi è intestato il contratto. In misura minore viene richiesto anche il codice IBAN (se si paga con la domiciliazione della banca). Il PDR è di fondamentale importanza quando si vuole riattivare un'utenza abbandonata precedentemente oppure attivare un subentro. In ogni caso è possibile svolgere le diverse procedure burocratiche per la riattivazione della fornitura anche senza il codice PDR, ma in tal caso bisognerà presentare numerosi altri documenti e svolgere più passaggi. Il codice DPR rappresenta una notevole facilitazione per tutte le procedure burocratiche da svolgere nel caso in cui si debba fare qualcosa sul mercato del gas in Italia. 

Il codice PDR si trova nella bolletta del gas nel campo "Dati Fornitura": trovarlo non è assolutamente difficile. Per tutti i dubbi è possibile rivolgersi al distributore di gas locale. E' possibile contattarlo tramite una richiesta per mezzo del fax oppure chiamando il numero verde. Parlando con gli impiegati dell'azienda è possibile chiarire le diverse situazioni e intraprendere delle azioni per riattivare la fornitura del gas. Inoltre utilizzando il codice PDR è possibile facilmente cambiare l'operatore del gas passando a uno nuovo, magari più conveniente. Per mezzo del codice PDR è possibile risalire all'inquilino precedente che ha abitato nella casa e scoprire il proprio fornitore di gas. Anche cambiando l'abitazione il codice PDR resta sempre associato alla casa e al fornitore e non passa all'abitazione nuova. L'analogo codice dell'energia elettrica è il codice POD: anch'esso è presente sulla bolletta d'energia elettrica e facilita enormemente le procedure burocratiche che si devono svolgere per cambiare il fornitore o riattivare il servizio dopo un lungo periodo di pausa. 
 

Come trovare il codice PDR?
 

E' possibile facilmente trovarlo direttamente sulla bolletta. In alternativa si può chiamare il servizio clienti del proprio fornitore di gas. Qualora si sia sprovvisti di bollette di gas e non sia qual è il fornitore di gas è possibile leggere il marchio sul contatore, chiamando quindi il servizio clienti dell'azienda che ha installato il contatore. In questo modo sarà possibile risalire al codice PDR originale in quanto questo viene emesso proprio dall'azienda che si occupa dell'installazione del contatore. In alcuni casi è possibile trovare sul contatore un'etichetta che riporta il codice PDR. In alternativa è sempre possibile rivolgersi al distributore di gas presente nella zona in cui abita l'individuo che non riesce risalire al suo codice PDR. Difatti le reti di distribuzione del gas sono gestite da società completamente indipendenti dai vari fornitori. Contattarli non è affatto difficile: basta spedire un fax alla loro sede. Inoltre bisogna stare attenti a non confondere il codice PDR con il codice di matricola del relativo contatore. Quest'ultimo identifica fisicamente il contatore. Infine bisogna ricordarsi anche di non confondere il codice PDR con quello di PDC, che identifica, invece, il Punto di Consegna. Anche questo viene indicato nella bolletta e indica il punto geografico in cui viene unita la rete di distribuzione a media pressione con quella ad alta pressione. Il PDC è un codice comunque a molti utenti, mentre il codice PDR è specifico per ogni utente.
 

2017-12-06 00:00:01 now: 2017-12-14 10:55:43

16 dicembre 2017 in Piazza Castello. Milano Canta la sua Energia!