Cos'è la voltura

Quando si cambia casa, per prima cosa bisogna attivare le utenze. Nel caso della corrente elettrica è possibile che, arrivando nella casa nuova, si trovi che essa è ancora attiva. In tal caso è necessario effettuare una voltura, ossia richiedere un cambio di intestatario per la fornitura. Una volta effettuato il passaggio di intestazione dell'utenza si potrà poi scegliere se mantenere il contratto precedentemente attivato o se cambiare fornitore. Nella voltura, infatti, il tipo di contratto e condizioni restano invariate e l'unica cosa che viene cambiata è il nome dell'intestatario. I tempi necessari per la voltura sono molto brevi, ossia dell'ordine dei pochi giorni, se si tratta di una voltura semplice, ossia senza cambio di contratto. Se invece contemporaneamente alla voltura si richiede anche il cambio di fornitore la tempistica si allunga e sono necessari dai trenta ai sessanta giorni, proprio come per un classico cambio di fornitura.
 

Come si fa la voltura del contratto Enel
 

La voltura del contratto Enel può essere effettuata in due differenti modi, ossia contattando il numero clienti oppure online. Va sottolineato, però, che quando si parla di voltura Enel si possono intendere due differenti tipologie di contratto, ossia quello relativo al mercato tutelato o al mercato libero. Nel primo caso il fornitore da contattare è il Servizio Elettrico Nazionale mentre nel secondo è Enel Energia. In realtà la procedura per richiedere la voltura è la stessa, quello che cambiano sono i costi.
 

Voltura tramite Servizio Clienti o Online
 

Quando si effettua la richiesta di voltura tramite Servizio Clienti è necessario, prima di chiamare, avere a portata di mano una serie di documenti che saranno richiesti per completare la procedura di voltura. Sono infatti necessari, oltre ai dati personali del richiedente, le informazioni relative al vecchio intestatario e il tipo di contratto, nonché il numero cliente e il codice POD, ossia il codice che permette di identificare l'utenza. Inoltre, andrà indicato l'indirizzo al quale dovranno essere recapitate informazioni e fatture e la lettura del contatore. Il personale di assistenza telefonica dell'Enel potrà chiedere quali siano le modalità di pagamento preferite, ossia tramite bollettino postale o tramite domiciliazione bancaria. Se si opta per quest'ultima sarà necessario comunicare anche l'IBAN e una mail se si sceglie di ricevere la fatturazione elettronica. Tutte le informazioni comunicate saranno trascritte sul contratto che verrà inviato all'intestatario. Questi, dopo averlo letto attentamente, dovrà firmarlo, associare la copia di un documento di riconoscimento e del codice fiscale e rispedire tutto al fornitore. Se si opta per la procedura online, sarà necessario avere a portata di mano le stesse informazioni necessarie per la procedura telefonica. Esse dovranno essere riportate negli appositi campi presenti sul form online sulla pagina del fornitore. Anche in questo caso, il nuovo intestatario dovrà indicare la modalità di pagamento prescelta, ossia tramite bollettino postale o domiciliazione bancaria e, in tal caso, inviare anche le coordinate dell'IBAN. La procedura online è molto semplice e sicuramente risulta conveniente a quanti non hanno la possibilità di chiamare il servizio assistenza clienti durante la giornata. Come per la voltura via telefono, anche per quella online l'intestatario riceverà un plico con il contratto da firmare e rispedire al fornitore.
 

Seguire online la pratica della propria voltura
 

Sia il Servizio Elettrico Nazionale che Enel Energia permettono ai propri clienti di seguire le pratiche di voltura online. Infatti, dopo aver firmato il contratto, è possibile registrarsi al sito del fornitore e, tramite l'Area Clienti, si potrà accedere alla propria pagina personale sulla quale sono riportate tutte le informazioni relative alla propria fornitura. Alla sezione relativa alle pratiche si potranno visualizzare infatti le diverse pratiche attive e quelle concluse e controllare lo stato dello sviluppo. In tal modo si sarà sempre aggiornati sulla propria situazione.
 

Voltura con cambio di fornitore
 

Quando si effettua la voltura, oltre a prevedere la possibilità di cambiare modalità di pagamento, è possibile anche effettuare un cambio di fornitore. Sia quando il contratto è stipulato con il Servizio Elettrico Nazionale che quando è con Enel Energia, si può quindi scegliere di cambiare per un altro fornitore del mercato libero, come Sorgenia, A2A, Illumia o altri. In tal caso si dovrà contattare direttamente il nuovo fornitore che si farà carico delle procedure o fornirà le indicazioni per procedere alla voltura con cambio di fornitura.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.