L’energia solare è la principale fonte di energia rinnovabile presente sul pianeta. È la fonte di energia più potente e, per questo motivo, sono stati studiati numerosi modi per trarne beneficio.

Data la sua importanza enorme, la domanda sorge spontanea: quali sono le caratteristiche dell’energia solare? Possiede un enorme raggio di azione, è inesauribile, è disponibile per tutti e soprattutto è pulita al 100%; non comporta infatti emissioni di CO2 o di polveri sottili.

Sottolineate le particolarità e l’importanza della fonte, è possibile a questo punto spiegare come viene utilizzata l’energia solare ed in che ambito; questa fonte di energia viene impiegato per la produzione di energia elettrica (tramite pannelli fotovoltaici) e termica (con i pannelli termici) per mezzo della radiazione solare. Negli ultimi anni, lo sviluppo tecnologico degli impianti solari termici e fotovoltaici ha raggiunto livelli importanti; unitamente al fatto che l’attenzione verso l’ambiente è divenuta sempre più importante possiamo vedere nelle città e in generale nei centri abitati sempre più tetti che presentano pannelli fotovoltaici o termici.

Come funziona energia solare

Per poter comprendere al meglio le potenzialità dell’energia solare, è utile sapere come viene sfruttata, quali potenzialità possiede e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi.

Prima di tutto, è molto interessante sapere che il sole è una fonte di energia inesauribile, la quantità di energia radiante che arriva sulla Terra dal Sole per unità di tempo e superficie è pari a 1,4 kW/m². Complessivamente quindi, l’energia che arriva sulla Terra potrebbe soddisfare ampiamente il fabbisogno energetico mondiale.

Come detto sopra, dall’energia solare è possibile ricavare elettricità e calore; quali sono i metodi principali per compiere queste funzioni?

  • Solare fotovoltaico: componente principale dell’impianto fotovoltaico sono i pannelli fotovoltaici, composti da celle fotovoltaiche in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica grazie alla presenza di un materiale semiconduttore, ossia il silicio. I materiali semiconduttori, una volta colpiti dalla luce solare, hanno la capacità di generare un flusso di corrente elettrica grazie al movimento di elettroni.
     
  • Solare termico: la radiazione solare può essere utilizzata anche per riscaldare l’acqua sanitaria oppure gli ambienti, dalle semplici abitazioni alle aziende. Il principale dispositivo dell’impianto solare termico è il collettore termico: il suo scopo è quello di riscaldare un liquido, detto fluido termovettore, il quale poi si muoverà all’interno dell’impianto portando calore alle zone desiderate. Il solare termico è un metodo di riscaldamento sostenibile in quanto non prevede la combustione di gas.
     
  • Solare termodinamico: L’impianto solare termodinamico è una tecnologia che accoppia all’impianto solare termico una pompa di calore.

Ciò che lo distingue dagli altri sistemi che sfruttano l’energia rinnovabile è il fatto che questo impianto funziona tutto l’anno e durante l’arco dell’intera giornata: la tecnologia innovativa che utilizza permette all’impianto di funzionare incondizionatamente, senza risentire di alcuna limitazione quando il clima non è dei migliori.

Vantaggi e svantaggi dell'energia solare

L’energia solare, come già ribadito, possiede numerosissimi vantaggi, sia per quanto riguarda la tutela dell’ambiente, sia dal punto di vista economico.

Il sole infatti è la fonte energetica più green, poiché non prevede nessuna combustione di gas e nessuna emissione di CO2. Inoltre, non presenta problemi di geo localizzazione: tutta la terra viene irradiata dal sole, anche se alcune zone risultano effettivamente più esposte.

Sul fronte economico, i vantaggi sono notevoli: sebbene, per esempio, l’installazione di un impianto fotovoltaico sia una spesa abbastanza importante, l’investimento viene comunque ammortizzato nel giro di pochi anni: per fare un esempio concreto, l’installazione completa di un impianto da 3 kW richiede una spesa di circa 6.000 euro, recuperabili in un lasso di tempo che va dai 4 agli 8 anni, grazie al risparmio in bolletta e alle detrazioni fiscali che incentivano l’utilizzo di questi metodi di approvvigionamento energetico. Oltre a ciò, se si sceglie l’opzione di impianto fotovoltaico con accumulo, è possibile arrivare a un risparmio energetico in bolletta pari al 90%.

Anche l’energia solare presenta tuttavia degli svantaggi: uno di questi è che, essendo la radiazione solare non continua a causa dell’alternarsi del giorno e della notte e di eventi climatici, spesso non è garantita la continuità della produzione; per ovviare a questo problema è possibile optare per un impianto fotovoltaico con accumulo, in modo da poter disporre dell’energia elettrica anche quando non l’impianto non la produce. L’impianto solare termico invece prevedere già l’installazione di un accumulo.

Energia solare in Italia

In Italia, come in tutta Europa, negli ultimi anni si è verificato un sostanziale aumento dell’utilizzo delle energie rinnovabili, le quali hanno fatto in modo che potesse diminuire l’utilizzo di carbone, molto dannoso per l’ambiente. La quantità di energia prodotta in Europa da fonti green è circa il 32% dell’energia totale, cifra abbastanza significativa se si considera il fatto che essa stia crescendo sempre di più.

Per quanto riguarda il nostro Paese, l’energia solare in Italia 2019 rappresenta il 35% di tutta l’energia prodotta e la penisola ha registrato un vero e proprio record nei primi tre mesi del 2019 per la produzione energetica data dal fotovoltaico e dall’eolico, posizionandosi tra i primi 15 Paesi europei produttori di energia green.

La produzione di energia da fonte solare in Italia è quindi in continua crescita: l’Italia è inoltre lo Stato europeo con la maggiore esposizione ai raggi solari e pertanto investire nel fotovoltaico è sicuramente una soluzione molto efficiente. Infatti, se l’Italia riuscisse a fare in modo che la percentuale di energia solare non rappresenti più solo ⅓ dell’energia totale, potrebbe porsi come leader europeo in questo settore. Purtroppo, nonostante il boom di installazioni nei primi tre mesi del 2019, negli ultimi anni si ha assistito a un’inversione del trend. Questo ha fatto in modo che l’Italia perdesse parte del suo prestigio nel settore; l’unico dato certo rimane il fatto che, grazie alla sua posizione e alle condizioni climatiche, le potenzialità del Bel Paese in questo senso sono veramente molto grandi.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 14 gennaio 2020.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.